Un altro anno con l’albanella e non solo.

L’appuntamento fisso delle ultime estati è sempre stato quello di seguire la nidificazione delle albanelle minori (circus pygargus). Il 2017 non è stato da meno. Ogni anno c’è l’augurio di poter osservare e fotografare qualcosa di nuovo e stupefacente relativo a questa rara specie della nostra pianura. Fortunatamente esistono ancora zone selvagge e poco frequentate dall’uomo dove questo falco della specie circus trova rifugio.

L’estate appena trascorsa è stata incredibilmente calda e caratterizzata solo da qualche piccolo, violento temporale. Nonostante le condizioni non ottimali, le albanelle minori hanno portato avanti il loro consueto processo di nidificazione senza alcun problema. La coppia che abbiamo seguito è stata particolarmente attiva e ha portato all’involo di quattro giovani, tutti in salute.

La fotografia riportata qua sopra è stata la grande soddisfazione stagionale. Per la prima volta abbiamo osservato uno scambio della preda sul posatoio, a dispetto del classico passaggio in volo o a terra. La scena si è ripetuta solamente per due giorni, il maschio si è presentato con la preda sul tronco e ha aspettato che la femmina arrivasse per volare via lasciando il pasto alla consorte. Fortunatamente siamo riusciti a fotografare l’intera sequenza (visibile nella galleria dedicata) assolutamente spettacolare.

In mezzo a cinque nidi di albanella, si è insediata per la prima volta una coppia di falchi di palude. Sebbene alla distanza, abbiamo osservato diverse schermaglie tra le due specie a difesa dei rispettivi territori. Le albanelle minori più esili ma più agili rispetto al falco di palude han sempre ribadito la loro territorialità di fronte alle invasioni aeree del falco di palude.

Tuttavia mantenendo un basso profilo per evitare il più possibile il conflitto con le numerose albanelle minori presenti nella zona, anche la coppia di falchi di palude ha portato a termine la sua nidificazione portando all’involo di due giovani (con circa 20 giorni di ritardo rispetto le albanelle).

Qua potete trovare la galleria fotografia della stagione.

Arrivederci al prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *